05 Lug 2015

Alberti&Santi, presentata la nuova area logistica

L’economia magiostrina si allarga ed è pronta ad accogliere, entro la prima metà del 2016, una nuova azienda. Nuova si fa per dire, perchè da ormai 50 anni è ben radicata sul territorio, non solo locale ma anche internazionale.

Stiamo parlando dell’azienda di autotrasporti Alberti&Santi, storica realtà fiorenzuolana, che ha scelto di delocalizzarsi nella vicina Cortemaggiore.

Nel pomeriggio di sabato 11 luglio, è stata presentata alla cittadinanza e alla stampa, la nuova area logistica in località Careco, appunto a Cortemaggiore.

Di fronte ad una ricca platea, composta da clienti, fornitori, amici della famiglia Alberti che da anni porta avanti questa solida realtà, si sono alternati l’Amministratore Delegato di Alberti&Santi, Stefano Alberti, il sindaco di Cortemaggiore, Gabriele Girometta, il vice sindaco di Piacenza nonché Docente dell’Università Cattolica di Piacenza, Francesco Timpano, l’Architetto, Dottor Filippo Sbarretti e il Parroco di Fiorenzuola, Mons. Gianni Vincini. Presente anche il consigliere Regionale Matteo Rancan.

D’impatto le parole dell’Ad Stefano Alberti: «Tutti noi siamo qui riuniti per mostrarvi questo passaggio fondamentale, per cambiare il nostro aspetto e sostanza di azienda. Con “noi” intendo i collaboratori, la comunità e in particolare la mia famiglia: è grazie a loro, mio padre (Fabio Alberti, Presidente di Alberti&Santi), mio zio (Alberto Alberti) e mia sorella (Melissa), che la nostra realtà è cresciuta nel tempo, arrivando così oggi a coronare il sogno di non limitarci ad essere solo chi trasporta le merce, cosa che abbiamo fatto per circa 50 anni e che speriamo di fare ancora per tanti altri, ma di diventare un vero e proprio partner logistico dei nostri clienti e fornitori. Questo per noi si chiama futuro».

L’Architetto ha presentato, grazie all’ausilio di due monitor su cui scorrevano le foto e il video del progetto, le caratteristiche della nuova area. «Si tratta di un lotto di proprietà di circa 45.000 mq un complesso costituito da più fabbricati: magazzino con aree coperte di carico e scarico, palazzina uffici, officina per la riparazione degli automezzi, servizi di ristoro per gli autisti oltre alle aree esterne per lo stoccaggio».

Il magazzino di circa 6300 mq sarà destinato allo stoccaggio dei materiali, mentre la palazzina uffici di circa 1000 mq sarà distribuita su tre livelli.

Il complesso, «nato da un progetto decennale purtroppo rimasto bloccato a causa della crisi economica e che in questi ultimi mesi è finalmente ripartito con i lavori a pieno ritmo» – ha spiegato Alberti – sarà dotato di impianti tecnologici moderni per garantire la sostenibiltà energetica, grazie all’impiego delle fonti di energia rinnovabile come i pannelli fotovoltaici.

Come detto il trasferimento avverrà entro la prima metà del prossimo anno. Ora nell’area su cui sorgerà la futura logistica, sono stati eretti i pilastri su cui poggia il tetto. Dalla prossima settimana si procederà con la copertura esterna prefabbricata.

Bellissimo il plastico realizzato dalla ditta piacentina Cam3D, che mostra come sarà, una volta finita, la nuova area.

Monsignor Gianni Vincini ha dato la benedizione alla nuova struttura, ricordando che «l’11 luglio è San Benedetto, il protettore dell’Europa». «Un bel giorno quindi per presentare la sede di un’Azienda che effettua trasporti in tutta Europa e non solo, in tutto il mondo».

Il sindaco di Cortemaggiore, si è detto orgoglioso per questo trasferimento: «Sono contento di potervi accogliervi sul nostro territorio, perchè sicuramente riuscirete a contribuire all’economia

locale. La nostra Amministrazione sarà presente, per darvi una mano in qualsiasi momento. Buon lavoro e un grosso in bocca al lupo!».

E’ una crescita molto importante – ha infine riferito il Professor Francesco Timpano – perchè va nella direzione non solo di rafforzare le dimensioni internazionali dell’azienda, ma di rafforzare la dimensione dei servizi logistici che si andranno ad aggiungere a tutti i servizi che oggi Alberti&Santi già offre.

E’ con la foto della famiglia Alberti e un piccolo brindisi con gli ospiti, che si è conclusa questa giornata.

Testo e foto di Leonardo Trespidi per ilPIACENZA.IT

[top]