07 Nov 2016

#toolbox – L’IMPRESA DI SPEDIZIONE

In Italia, le origini della figura dello spedizioniere risalgono ai tempi delle repubbliche marinare , quando naviganti e mercanti iniziarono a trasportare in modo sistematico merci di ogni genere via mare e via terra. E’ grazie ai primissimi traffici commerciali che si sono spinti oltre i confini del mediterraneo che sono nati i primi spedizionieri internazionali a partire dall’XI secolo.

I traffici furono poi intensificati per mano dei grandi imperi di Spagna, Inghilterra, e Portogallo, che iniziarono a spingersi fino alle Americhe, alla Cina e all’India, ed iniziarono a codificare leggi e documenti di trasporto che ancora oggi regolano le svariate attività svolte dagli spedizionieri.

E’ così che è cominciata l’avventura di imprenditori che curavano il trasporto per conto di terzi. Questi imprenditori hanno quindi inventato e perfezionato la professione di spedizioniere, supportando in questo modo la crescita degli scambi internazionali che si allargavano sempre di più grazie alla scoperta di nuovi continenti.

RUOLO DELLO SPEDIZIONIERE

Ancora al giorno d’oggi, essere uno spedizioniere significa svolgere un servizio di connessione fisica e informativa su scala internazionale fra un acquirente ed un venditore. A questo scopo, viene sfruttata qualsiasi modalità di trasporto, per qualsivoglia tipologia di beni.

Più precisamente, il compito dello spedizioniere non consiste nell’esecuzione dei trasporti, bensì nel coordinamento  e sincronizzazione dell’intera catena logistica end-to-end, per poter mantenere l’accordo preso con i clienti.

Le imprese committenti vedono quindi nello spedizioniere la figura di riferimento per quanto concerne i loro rapporti commerciali con i partner internazionali, che si prende in carico la spedizione a partire dall’origine, fino ad arrivare alla destinazione. Inoltre lo spedizioniere si occupa anche in prima persona dell’esecuzione di tutti i servizi accessori e degli aspetti operativi, documentali, procedurali e gestionali.

Lo spedizioniere mette quindi a disposizione dei suoi clienti il proprio know – how maturato negli anni per assicurare la qualità del servizio svolto ed il rispetto dei tempi e dei costi, e per adempiere a tutta una serie di operazioni accessorie quali le attività doganali, assicurative, fiscali e finanziarie.

[top]